Il Carnevale di Venezia 2013 - Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia 2018

Dal 03 Febbraio Al 13 Febbraio

Il Carnevale di Venezia 2013

Gen 31, 2013 by

Venezia è nelle opere e nei colori degli artisti che, a partire dal Rinascimento, idearono un nuovo uso del colore. Il Tonalismo nasce a Venezia così come in Laguna viene concepito l’embrione delle teorie del colore che portarono all’accostamento dei complementari per ottenere una maggiore intensità cromatica da coppie di colori. Venezia è la sua pittura, fatta di luce e di colore. Venezia è il suo Carnevale, cangiante e dalle mille sfumature, descrivibile attraverso le infinite variazioni del colore: è ad esso che quest’anno la città dedica la sua festa più nota e importante, quella del Carnevale.

Il Carnevale 2013 prenderà il via il 26 gennaio: un’unica scia di feste, da Natale a Capodanno a Carnevale. La festa di Capodanno è stata una sorta di prologo al Carnevale più famoso al mondo agganciando, così come era nelle intenzioni degli organizzatori e del Direttore Artistico del Carnevale, il Natale e il Capodanno al Carnevale. E così ai botti di Capodanno e ai regali della Befana seguono, senza soluzione di continuità, i tredici giorni di festeggiamenti per l’evento più atteso dell’anno in Laguna.

Il Carnevale di Venezia 2013 è dedicato a chi “non ha pensato che il rosso è sempre e solo rosso ma anche porporino, purpureo, fulvo, ramato, rubicondo, rubizzo, arrossato, porpora, fragola, cremisi, carminio, sanguigno, amaranto, cinabro, pompeiano, scarlatto, infiammato, vermiglio” a chi ama il pantone colorato di una città mutevole, magnetica, metamorfica, imprevedibile come una tavolozza. L’esperienza del colore è culturale quando si pensa che ogni tradizione religiosa, nazionale o mitologica associa ai colori virtù e poteri di volta in volta magici, taumaturgici, satanici o sacri. E il Carnevale è la festa delle culture per eccellenza, soprattutto a Venezia, prima metropoli cosmopolita d’Europa, dove armeni, turchi, greci, arabi, popoli del nord si incontravano per commerciare per far conoscere i loro costumi in questa città di frontiera.

Nel segno del colore saranno tutti gli appuntamenti del ricco calendario: dai concerti in Piazza San Marco ospitati nella spettacolare macchina scenica del Gran Teatro, rigorosamente dedicati ad un tema cromatico differente, alle danze storiche e alle performance nei campi, passando per aperitivi in musica ed eventi dedicati ai più piccoli. La Vertigine del Colore è quella che contraddistinguerà i Voli da quello dell’Angelo (3 febbraio) a quello dell’Aquila (10 febbraio) fino allo Svolo del Leon il Martedì Grasso (12 febbraio).

E allora via al Carnevale più Bello del Mondo Sabato 26 Gennaio con la Festa Veneziana sull’Acqua e un Corteo di maschere che annunciano l’arrivo del Carnevale. Domenica 27 il corteo acqueo del Coordinamento Associazioni Remiere mollerà gli ormeggi da Punta della Dogana e navigherà lungo tutto il Canale Grande fino a Cannaregio. All’arrivo delle Barche si apriranno gli stand enogastronomici che offriranno al pubblico cicheti, specialità veneziane e i dolci della tradizione del Carnevale: fritole e galani.

Lo spettacolare Addio al Carnevale è affidato alla Vogata del Silenzio. Il silenzioso Corteo di gondole spegnerà a mezzanotte del 12 febbraio il tourbillon del Carnevale 2013 chiudendo le porte a lume di candela. Tutto il Canal Grande sarà illuminato da piccole fiammelle, uno spettacolo suggestivo e unico che solo Venezia e il suo Carnevale riescono ad offrire.

The following two tabs change content below.

Condividi sui Social Network

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Maschera Carnevale di Venezia Maschera Carnevale di Venezia
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.