Le maschere veneziane.. - Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia 2018

Dal 03 Febbraio Al 13 Febbraio

Le maschere veneziane..

Gen 12, 2012 by

Le maschere veneziane erano quelle tipiche della Commedia dell’Arte, venivano usate durante il carnevale, ma non solo.
Le maschere veneziane furono indossate in altri periodi dell’anno e in altre circostanze.
Le maschere veneziane furono usate soprattutto nel ‘700 ma anche nei secoli precedenti.
Alcune maschere veneziane si possono ancora vedere nelle edizioni attuali del carnevale. L’abitudine di mascherarsi a Venezia veniva dalla voglia di trasgressione o semplicemente per non farsi riconoscere. Naturalmente le maschere veneziane si usavano nelle rappresentazioni teatrali, marcatamente nelle commedie di Carlo Goldoni che ha in grande parte contribuito a renderle famose non solo in Italia ma nel mondo intero.

Arlecchino

Attualmente in città sono presenti centinaia di negozi che vendono maschere veneziane, ma poche botteghe possono vantare dei maschereri che lavorino all’antica, con la cartapesta. I prezzi delle maschere veneziane variano spesso da un negozio all’altro, per cui consigliamo di verificarne i prezzi per evitare spiacevoli sorprese e che le stesse siano provviste del certificato di garanzia che ne accerti l’origine e la genuinità.

 

Tra le maschere veneziane più conosciute possiamo annoverare sicuramente la Bauta.
Queste maschere veneziane le indossavano sia gli uomini che le donne, ed erano così composte: maschera bianca per il volto, mantello nero  ed il tipico copricapo del ‘700, il tricorno di colore nero. Le maschere veneziane più usate dal popolo erano il Bernardone o Bernardon e la Gnaga: la prima fingeva di essere malata e si sosteneva con le grucce, la seconda era un uomo travestito da donna.
Il Mattaccino era il pagliaccio del carnevale che, ripetendo un’antica usanza, gettava uova ripiene di profumi verso gli amici affacciati sui balconi. La Moretta era tra le maschere veneziane quella preferita tra le donne.
Di colore nero e di forma ovale, stava aderente al viso perchè sostenuta da un bottoncino attaccato alla maschera e trattenuto con la bocca dalle veneziane.

 

Fra le maschere veneziane per eccellenza si può annoverare quella di Arlecchino, che ha origini bergamasche. Essa è facilmente riconoscibile per il suo costume multicolore e per i suoi continui movimenti alternati a salti e a capriole. Fu il protagonista di una delle più celebri commedie di Carlo Goldoni, “Arlecchino Servitore di Due Padroni”.

 

 

The following two tabs change content below.

Condividi sui Social Network

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Maschera Carnevale di Venezia Maschera Carnevale di Venezia
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.