La sicurezza al Carnevale di Venezia - Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia 2020

Dal 08 Febbraio Al 25 Febbraio

La sicurezza al Carnevale di Venezia

Mar 14, 2017 by

Le celebrazioni del Carnevale di Venezia si sono ufficialmente concluse ed è giunto il momento di fare qualche bilancio sul successo dell’evento ma soprattutto sul piano di sicurezza adottato per la gestione dell’alto flusso di turisti e garantire il regolare svolgimento delle celebrazioni.

La sicurezza al Carnevale di Venezia: cosa prevedeva il piano di sicurezza

Durante le giornate dove si prevedeva un flusso maggiore di turisti, piazza San Marco è stata transennata completamente e sono stati creati specifici varchi d’accesso, cinque in totale, che erano costantemente controllati e presidiati dalle forze dell’ordine. Frase di rito era “via la maschera o non potete entrare in Piazza”.

Sorvegliato speciale sicuramente era piazza San Marco, continuamente controllata con telecamere e tiratori scelti, mentre dentro la piazza sono stati creati due corridoi, uno riservato alla sfilata delle maschere e uno a disposizione di agenti e per i mezzi di soccorso in caso di emergenze.

Tra le centinaia di migliaia di turisti, che hanno attraversato le calli di Venezia durante il carnevale, vi erano molti agenti in borghese, mascherati, sempre allerta e pronti a bloccare gli eventuali borseggiatori.

Controlli a campione da parte di pattuglie miste tra polizia locale e polizia di Stato per controllare gli afflussi all’arrivo in città e anche sui treni in direzione Venezia, che in questo periodo erano molto più affollati, venivano fatti dei controlli a persone e bagagli.

È stato inoltre inaugurato domenica per il Volo dell’Aquila, il “baby-parking”, una zona ricavata a lato del palco e della zona dedicata agli eventi e sfilate in costume, dove le famiglie potevano lasciare i passeggini evitando così inutili intralci dai percorsi di emergenza.

Dopo il disagio dei treni in ritardo nel weekend clou del Carnevale, sono stati anche potenziati i treni per l’ultimo weekend in modo tale da non avere treni troppo affollati o lasciare a terra i turisti.

La sicurezza al Carnevale di Venezia: piano di sicurezza promosso o bocciato?

La domenica con protagonista il tanto atteso Volo dell’Angelo ha vissuto qualche attimo di allerta per un allarme anti intrusione scattato dal cantiere dei restauri in corso alle Procuratie Nuove. La macchina dei controlli è entrata subito in azione scoprendo così che l’allarme è scattato a causa di un turista troppo curioso che voleva conquistare un posto dall’alto per scattare qualche foto.

Il varco di accesso sotto l’Ala Napoleonica è andato in tilt a causa della troppa affluenza di turisti che volevano entrare in piazza San Marco. Si sono verificati anche dei rallentamenti al varco della Torre dell’Orologio.

In serata si sono verificati disagi in stazione con treni in ritardo e centinaia di persone in attesa per rientrare a casa.

L’ultimo weekend del Carnevale ha visto di nuovo la macchina dei controlli entrare in azione per due zaini lasciati incustoditi rivelatisi poi falsi allarme con l’arrivo dei proprietari di suddetti zaini a reclamarli. Entrambe le persone sono state sottoposte agli accertamenti di rito.

Nonostante questi piccoli incidenti si può dire che il piano di sicurezza messo in atto ha funzionato per bene, i turisti in visita si sono comportati bene, togliendo la maschera quando richiesto e permettendo così alle forze dell’ordine di svolgere il loro lavoro senza troppi inconvenienti.

Il piano anti terrorismo è stato promosso? Direi proprio di sì, e anche a pieni voti!

Sicurezza al carnevale di Venezia: un carnevale blindato è pur sempre un carnevale

Il carnevale fu istituito come festa per far divertire il popolo veneziano, un momento di svago, per mandare via brutti pensieri e preoccupazioni.

Oggi però è sempre più difficile non preoccuparsi, divertirsi senza pensare all’esaltato di turno che decide di farsi esplodere in mezzo alla folla in nome di un Dio che certamente non gli ha detto di farlo. E quando la preoccupazione è alta, quando comincia a dilagare una paura generale, una diffidenza verso il prossimo, ecco che si prendono misure eccezionali per tentare almeno di marginare il problema, di cercare di bloccarlo prima che diventi a tutti gli effetti un problema.

Ecco quindi che ci si ritrova a fare i conti con un carnevale blindato, un carnevale dove non sono solo le maschere a sfilare, ma anche agenti in divisa e in borghese, che si mimetizzano tra la folla nel tentativo di mantenere quel senso di festa, di felicità, di relax che ha sempre avuto il Carnevale.

È impossibile dire che la presenza delle forze armate ad un evento di una portata mondiale possa far dimenticare il problema del terrorismo, è però possibile dire che la loro presenza garantisce un certo conforto, una sicurezza maggiore e una confidenza tale che permette alle centinaia di migliaia di turisti di viaggiare, di recarsi a Venezia, e di vivere il carnevale assieme ai veneziani.

La sicurezza al Carnevale di Venezia: e per il 2018?

È ancora presto per dare conferme, ma sicuramente e forse con qualche miglioramento, il piano anti terrorismo per il carnevale 2017 verrà replicato per l’edizione 2018.

Nonostante l’alto livello di sicurezza adottato per questa edizione, il carnevale di Venezia 2017, è stato decisamente un grande successo, merito anche dei più di 110 mila turisti che affollarono piazza San Marco la domenica per il Volo dell’Angelo e gli 80 mila che la domenica successiva hanno assistito al Volo dell’Aquila, che quest’anno ha visto la star Melissa Satta calarsi dal campanile di San Marco.

Non resta altro da aggiungere se non che darvi l’appuntamento per il 27 gennaio 2018 con l’apertura del prossimo carnevale di Venezia.

The following two tabs change content below.

Stefania Bellotto

Ciao sono Stefania, mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi, gente nuova, vecchie tradizioni, lingue... Ho l'abitudine di perdermi dentro a un buon libro, una fanfiction, musica, qualunque cosa che mi faccia allontanare dal presente per un po'. La mia vita è un infinito Work in Progress.

Condividi sui Social Network

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Maschera Carnevale di Venezia Maschera Carnevale di Venezia
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.